COMUNE: INTERROGAZIONE URGENTE SULLA PAVENTATA CHIUSURA DEL MICRONIDO DI SILI’

MicronidoCome gruppo consiliare abbiamo presentato all’attenzione della Giunta Comunale una interrogazione urgente, prima firmataria Maria Obinu, sulla temuta chiusura del micronido di Silì.

Questo il testo:
Premesso che, la struttura del nido nella frazione è nata cinque anni fa per venire incontro alle famiglie residenti in Silì, favorendo, inoltre, un bacino d’utenza che per continuità didattica si sarebbe potuta, successivamente, iscrivere alla scuola dell’infanzia, nell’ottica di una utile erogazione di importanti servizi alla persona e alle famiglie;
atteso che, l’obiettivo della nascita del nido in Sili si inseriva validamente in un disegno più generale, volto ad incrementare il numero di strutture in un servizio così importante come, appunto, quello degli asili nido;
rilevato che,  in primo luogo, che ci si è voluti rivolgere ai residenti nella popolosa frazione e nel contempo favorire quanti, avendo fatto regolare e idonea richiesta di inserimento nel nido comunale, non avevano trovato spazio in altre sedi;
appurato che, per dare vita a questo progetto sono stati stanziati e spesi dei fondi pubblici, creando una struttura funzionale e accogliente, attualmente ubicata nel piano terreno della vecchia scuola elementare;
constatato che, da alcune notizie apparse sulla stampa locale, parrebbe che l’attuale Giunta Comunale voglia chiudere la struttura nido in parola;

Tutto ciò premesso cortesemente si chiede,
– quali sono le intenzioni della Giunta Comunale in proposito e soprattutto in relazione alla paventata chiusura del nido in Sili;
– se la graduatoria per l’anno scolastico 2017/18 dei richiedenti e aventi diritto all’inserimento nei nidi comunali sia esaurita, e in caso contrario quante famiglie sono rimaste escluse dal servizio;
– quali sono i costi reali per mantenere aperta la struttura di Silì.

Maria Obinu, Francesco Federico, Efisio Sanna

COMUNE: INTERROGAZIONE URGENTE SULLA PAVENTATA CHIUSURA DEL MICRONIDO DI SILI’ultima modifica: 2017-09-15T18:40:33+02:00da frafederico
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento