Mozione a favore di azioni di prevenzione al fenomeno della ludopatia nel Comune di Oristano

ludopatiaSeriamente preoccupati della dilagante piaga del gioco d’azzardo che sta interessando anche la nostra Città, assieme al collega Efisio Sanna abbiamo presentato all’attenzione del Consiglio Comunale la seguente “Mozione a favore di azioni di prevenzione al fenomeno della ludopatia nel Comune di Oristano” con il quale proponiamo un pacchetto di interventi per contrastare il fenomeno della dipendenza da gioco.

La ludopatia (e la sua causa, il gioco d’azzardo) sono ormai una preoccupante emergenza sociale diffusa in tutto il Paese
Riconosciuta ormai come vera e propria patologia da dipendenza, che colpisce spesso anche i più giovani, la ludopatia si manifesta come l’incapacità di resistere all’impulso di giocare d’azzardo o fare scommesse.
Persone che rischiano di andare incontro alla rovina trascinandosi dietro le proprie famiglie.
La questione diventa ancora più preoccupante se si considera che a cadere nella trappola sono in particolar modo i cittadini economicamente più deboli, coloro che già pagano più di altri le tragiche conseguenze della grave crisi economica che stiamo attraversando. È nostra amara consapevolezza che, purtroppo, lo Stato e anche la Regione Sardegna sembrano assenti nel contrastare questa dilagante emergenza sociale.

Anche nel Comune di Oristano il fenomeno sta assumendo proporzioni preoccupanti ed è in crescita tra i più giovani.
Recentemente il Servizio Dipendenze (SerD) della ASL di Oristano ha reso noto che assiste un centinaio di persone affette da questa patologia. Il dato più allarmante è che di questi una trentina sono minorenni ed alcuni non hanno ancora compiuto i 13 anni.
Si calcola che, nel 2016, nella nostra Città ogni cittadino abbia speso 893 euro in giochi d’azzardo autorizzati dallo Stato, per un totale di 28 milioni e 300 mila euro.
Crediamo che sia indispensabile impostare un’azione basata sul principio di tutelare i cittadini, in particolare quelli più deboli.
Nella mozione allegata le nostre proposte all’Amministrazione Comunale.

“I sottoscritti consiglieri comunali Francesco Federico e Efisio Sanna pongono all’attenzione del Consiglio Comunale di Oristano la seguente

Mozione a favore di azioni di prevenzione al fenomeno della ludopatia nel Comune di Oristano

L’Italia è diventata il mercato del gioco d’azzardo più grande d’Europa.
Un enorme business che ha fatturato 95 miliardi di euro nel solo 2016. Per giro d’affari, il gioco d’azzardo è attualmente la terza “industria” del Paese dopo FIAT e ENI.
Una realtà economica che però in concreto non crea nessuna effettiva ricchezza e vantaggi sociali per i cittadini ma che determina in realtà degli ingenti costi diretti (cura e assistenza) e indiretti (qualità della vita).
Per ludopatia, o Gioco d’Azzardo Patologico (G.A.P.), si intende l’incapacità di resistere all’impulso di giocare d’azzardo o fare scommesse.
Essa è riconosciuta come patologia da dipendenza e la sua crescente diffusione, anche tra i più giovani, rappresenta ormai un grave problema sociale e di salute pubblica.
Essa colpisce sempre di più i cittadini e le famiglie economicamente più deboli portandoli quasi sempre a peggiorare le proprie condizioni.
Chi è affetto da questa patologia espone, se stesso e la propria famiglia, a gravi conseguenze: aumentando la frequenza delle giocate e il tempo passato a giocare aumentano inevitabilmente e pericolosamente le somme spese; rincorrendo di continuo l’inganno della vincita risolutiva vengono trascurati gli impegni della normale vita quotidiana.
Purtroppo la realtà ci dice anche che di fatto sono quasi esclusivamente i Comuni, ossia gli enti più vicini alla quotidianità dei cittadini, a prendere coscienza del problema e a cercare di attivarsi, con poco sostegno da parte della normativa nazionale e regionale, per contrastare il fenomeno della ludopatia.
Anche nel Comune di Oristano il fenomeno sta assumendo proporzioni preoccupanti ed è in crescita tra i più giovani.
Recentemente il Servizio Dipendenze (SerD) della ASL di Oristano ha reso noto che assiste un centinaio di persone affette da questa patologia. Il dato più allarmante è che di questi una trentina sono minorenni ed alcuni non hanno ancora compiuto i 13 anni.
Si calcola che, nel 2016, nella nostra Città ogni cittadino abbia speso 893 euro in giochi d’azzardo autorizzati dallo Stato, per un totale di 28 milioni e 300 mila euro.
In Città, sempre nel 2016, erano presenti 435 slot machine e 13 videolottery (videolotterie collegate ad un terminale centrale nazionale).
Per quanto sopra,
il Consiglio Comunale di Oristano
riconoscendo il gioco d’azzardo come una grave problematica sociale purtroppo presente anche nella nostra comunità
impegna
l’Amministrazione Comunale
ad attivarsi urgentemente per una pronta azione di contrasto e prevenzione al fenomeno che comprenda:
– un regolamento comunale che preveda distanze minime tra i locali dove si possono praticare i giochi con vincite in denaro e i luoghi sensibili (come scuole, oratori, centri sportivi, strutture socio-sanitarie, etc.) e stabilisca gli orari in cui possono essere messi in funzione gli apparecchi da gioco;
– agevolazioni fiscali per gli esercizi che rinunciano ad offrire occasioni di gioco d’azzardo;
– un progetto di sensibilizzazione sul fenomeno della ludopatia da avviare in tutte le terze classi delle scuole secondarie di primo grado (scuole medie) della Città indirizzato a informare e far comprendere le conseguenze della dipendenza da gioco d’azzardo.

Francesco Federico, Efisio Sanna”

Mozione a favore di azioni di prevenzione al fenomeno della ludopatia nel Comune di Oristanoultima modifica: 2018-01-29T20:00:46+01:00da frafederico
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento