Apriamo l’Hospice di Oristano!

Oristano-Nuovo-hospiceUn Hospice è un presidio di Civiltà e di Dignità.

Questo è il principio che ci porta a presentare all’attenzione del Consiglio Comunale di Oristano un Ordine del Giorno per richiedere l’immediata apertura dell’Hospice di Oristano.

Perché è una struttura pronta già dal 2017 e da allora non ancora operativa, perché è costata 1 milione e 150mila euro di danaro pubblico e soprattutto perché è una struttura destinata a rendere più dignitosa una fase importante della vita di persone gravemente malate e per aiutare e alleggerire le loro famiglie da un carico spesso non più adeguatamente sostenibile.

Troppe volte, in questi anni, si è garantita e poi rinviata l’apertura dell’Hospice di Oristano. Troppe volte per la Comunità di Oristano e soprattutto per i suoi concittadini più deboli. Per chi purtroppo tempo non ne ha più tanto a disposizione.

Questo il testo dell’O.d.G. che, assieme a Efisio Sanna e Maria Obinu, presentiamo all’attenzione del Consiglio Comunale e, seppur indirettamente, anche ai responsabili della Sanità Sarda:

 

O.d.G. – Su una pronta apertura dell’Hospice di Oristano

Un Hospice è un presidio di Civiltà e di Dignità.
È una struttura socio-sanitaria destinata all’ospitalità di malati affetti da patologie ad andamento irreversibile, in fase di avanzata e rapida evoluzione, per i quali non è più possibile svolgere una adeguata assistenza domiciliare.
L’assistenza all’interno dell’Hospice avviene attraverso la somministrazione di cure palliative e mettendo a disposizione del paziente una equipe multidisciplinare che possa aiutarlo ad affrontare e gestire al meglio e con la massima dignità le problematiche psicologiche, relazionali, sociali e spirituali di una importante fase della vita.
È un servizio importantissimo non solo per una determinata tipologia di pazienti ma anche per quelle famiglie che non riescono più a farsi carico dell’assistenza dei propri cari.
Ad oggi i pazienti dell’Oristanese e i loro familiari, sono costretti a recarsi fuori provincia dove questo tipo di struttura è operativa.
Questo nonostante sia ormai completato da tempo l’Hospice di Oristano.
La struttura che è costata al Comune di Oristano, tra costruzione, arredi e apparecchiature, 1 milione e 150mila euro di risorse pubbliche e che dispone di otto posti letto, due dei quali riservati a pazienti pediatrici, nel 2017 è stata consegnata, pronta, alla ASSL.
Ad oggi, la ASSL ha provveduto anche alla assunzione, individuazione e assegnazione del personale necessario. Ciò nonostante la struttura non risulta essere ancora operativa.
Il risultato è che Oristano, e l’intero territorio dell’Oristanese, nonostante l’impegno di importanti risorse pubbliche, resta ancora privo di un presidio sanitario fondamentale per dare assistenza degna a chi è alle prese con l’evolversi di malattie particolarmente gravi.
Tempi inaccettabili in una Società che si definisce Civile soprattutto rapportandosi con chi purtroppo tempo non ne ha.

Per quanto sopra,

il Consiglio Comunale di Oristano

riconoscendo l’assoluta importanza che riveste per la Comunità Oristanese una struttura come l’Hospice e non cogliendo impedimenti validi che ne possano impedire una immediata attivazione, ne chiede in maniera forte e convinta la sua pronta apertura.

Oristano, 01/08/2019
Francesco Federico, Efisio Sanna, Maria Obinu

Apriamo l’Hospice di Oristano!ultima modifica: 2019-08-01T13:36:51+02:00da frafederico
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento