Offerta Museale per la Città di Oristano. Proposta di Emendamento al Bilancio di Previsione 2020/2022 della Città di Oristano

foto_652139_908x560Per il Bilancio di previsione 2020/2022 della Città di Oristano abbiamo voluto, assieme ai colleghi Efisio Sanna e Maria Obinu, presentare all’attenzione della Giunta Lutzu dei suggerimenti per il futuro di Oristano che riguardano la Cultura, l’Ambiente, la Mobilità, il Settore Turistico

Il primo emendamento riguarda una nuova offerta museale per Oristano, che a parer nostro può pretendere di essere riconosciuta come Capitale della Cultura in Sardegna.
L’emendamento suggerisce alla Giunta Lutzu di destinare la struttura del Foro Boario a spazio espositivo di arte moderna e contemporanea e non a sede del Museo della Sartiglia, come invece sembra essere nelle intenzioni dell’esecutivo.
Per noi l’ubicazione ideale del Museo della Sartiglia (che dovrebbe comprendere anche i giusti contributi multimediali per permettere ai visitatori di vivere, seppur in parte, i suoni e i colori di quelle giornate intrise di magia) è indubbiamente all’interno delle Mura Giudicali, dove la Giostra si compie.
Chiediamo inoltre alla Giunta Lutzu di arricchire l’offerta della Pinacoteca di via Sant’Antonio mettendo a disposizione della cittadinanza gli importanti dipinti oggi chiusi nelle stanze del Comune (come esempio quelli del Benini, Caboni, Marghinotti, Corriga, Contini, etc.). Sarebbe inoltre segno di buona capacità politica riuscire a trovare un accordo con la Provincia affinché la Pinacoteca di via Sant’Antonio possa accogliere anche le importanti tele di proprietà di quell’Ente.
Tutto questo in attesa che il Comune riesca a chiudere finalmente con la Regione la questione relativa al nuovo Museo Regionale della Sardegna Giudicale che dovrebbe essere aperto presso il Palazzo Arcais.

Il testo dell’emendamento protocollato il 03/03/2020:
EMENDAMENTO N. 1: OFFERTA MUSEALE
Presentatori: Francesco Federico, Efisio Sanna, Maria Obinu
TESTO EMENDAMENTO:
La descrizione dell’obiettivo della scheda della Missione – Programma 0501: Tutela e valorizzazione dei beni e attività culturali – Valorizzazione dei beni di interesse storico/artistico – Indirizzo Strategico: ORISTANO – CITTA’ DA VIVERE – Obiettivo Strategico: PATRIMONIO CULTURALE E LA TRADIZIONE – Obiettivo Operativo: VALORIZZAZIONE PATRIMONIO CULTURALE del DOCUMENTO UNICO DI PROGRAMMAZIONE 2020 – 2021 – 2022 (pag. 76 del DUP messo a disposizione dei Consiglieri), che nella proposta della Giunta Municipale presenta la seguente stesura:

 

Implementare l’offerta culturale grazie alla sistemazione, riqualificazione e riorganizzazione degli spazi presso il Museo Antiquarium Arborense. Nel corso del 2020 si prevede la riapertura al pubblico della Torre di Mariano II, importante monumento storico che rappresenta il simbolo dell’antica città giudicale grazie all’intervento di restauro conservativo finanziato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, a valere sull’otto per mille dell’Irpef a diretta gestione statale – annualità 2016 con un contributo di €. 115.696,34. Prevista inoltre l’apertura del Museo della Sartiglia presso la sede del Foro Boario a seguito dei lavori di completamento eseguiti a seguito del contributo della Fondazione di Sardegna che ha riconosciuto la valenza culturale dell’iniziativa.

 

Viene così integrata e modificata:
Implementare l’offerta culturale grazie alla sistemazione, riqualificazione e riorganizzazione degli spazi presso il Museo Antiquarium Arborense. Nel corso del 2020 si prevede la riapertura al pubblico della Torre di Mariano II, importante monumento storico che rappresenta il simbolo dell’antica città giudicale grazie all’intervento di restauro conservativo finanziato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, a valere sull’otto per mille dell’Irpef a diretta gestione statale – annualità 2016 con un contributo di €. 115.696,34.
Prevista inoltre l’apertura di uno spazio espositivo di arte moderna e contemporanea presso la sede del Foro Boario a seguito dei lavori di completamento eseguiti a seguito del contributo della Fondazione di Sardegna che ha riconosciuto la valenza culturale dell’iniziativa.
Si individuerà una adeguata struttura all’interno delle Mura Giudicali quale futura sede del Museo Multimediale della Sartiglia.
È inoltre intenzione arricchire l’attuale collezione della Pinacoteca di via Sant’Antonio, oltre che con le tele di Contini recentemente donate alla Città, con le importanti opere ora presenti presso il Palazzo Civico, quali come esempio, quelle del Benini, del Caboni, del Marghinotti, del Corriga, e dello stesso Contini (come “Su Jesus” recentemente restaurato). Ci si attiverà inoltre con la Provincia di Oristano affinché, in un proficuo accordo atto a creare una offerta culturale ancor più qualificata nel territorio, la Pinacoteca di via Sant’Antonio possa accogliere anche le importanti tele di proprietà di quell’Ente.

Offerta Museale per la Città di Oristano. Proposta di Emendamento al Bilancio di Previsione 2020/2022 della Città di Oristanoultima modifica: 2020-03-04T22:36:08+01:00da frafederico
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento