punteruolo-rosso-delle-palmeIl punteruolo rosso è un parassita che sta seriamente minacciando il ricco patrimonio palmicolo del nostro Comune.
L’unica possibilità di contrastare la sua rapida diffusione deriva dall’esatta osservanza delle misure preventive di risanamento o di di abbattimento, trasporto e corretta distruzione delle palme irrimediabilmente compromesse.
Per questo serve anche una adeguata informazione rivolta ai privati e dove necessario anche il giusto supporto da parte del pubblico.
Per questo ho presentato all’attenzione del Sindaco e la Giunta la seguente interpellanza.

Interpellanza sulla lotta e il contenimento del punteruolo rosso nelle palme del territorio comunale.
Il sottoscritto consigliere comunale indipendente Francesco Federico,
premesso che
– nel territorio del Comune di Oristano sono presenti più di 1.200 palme che costituiscono una parte importantissima del nostro patrimonio arboreo complessivo;
– il punteruolo rosso, Rhynchophorus ferrugineus, è un parassita estremamente aggressivo e letale per un gran numero di queste piante;
– la sua rapida diffusione sta mettendo a rischio l’integrità dello storico patrimonio palmicolo del Comune di Oristano, con conseguenti danni immaginabili di natura ambientale e paesaggistica;
considerato che, nel provvedere all’attuazione di ogni possibile misura necessaria per il contenimento dell’infestazione nel territorio comunale, è azione importantissima quella che tende a impedire il contagio tra piante malate e quelle ancora sane;
vista l’Ordinanza Sindacale del Comune di Oristano, n. 5 del 14/02/2014, avente come oggetto: “Lotta e contenimento del punteruolo rosso delle palme (Rhynchophorus Ferrugineus)” dove si richiamano:
– il Piano d’Azione Regionale per contrastare l’introduzione e la diffusione del Rhynchophorus ferrugineus (Olivier) – Punteruolo rosso della palma in Sardegna (Art. 7, paragrafo 1, lettera b) e All. II, punto 3 del DM 07/02/2011), approvato con determinazione del Direttive del Servizio Produzioni dell’Assessorato dell’Agricoltura, n 21866/920 del 03.12.2013, che in particolare prevede le prescrizioni obbligatorie per i proprietari o detentori a qualsiasi titolo di vegetali sensibili e vegetali colpiti dal punteruolo rosso delle palme per l’attuazione di misure preventive, misure di risanamento, misure di abbattimento e distruzione delle palme morte o irrimediabilmente compromesse;
– l’ordinanza del Presidente della Regione n. 3 del 31/12/2013 avente ad oggetto: “Disposizioni urgenti in deroga alle procedure di trasporto, accumulo e compostaggio del materiale di risulta derivante dalle operazioni di abbattimento di palme infestate da punteruolo rosso nel territorio regionale”, emanata ai sensi dell’art. 191, c.1 del D. Lgs 152/2006;
considerato che la stessa Ordinanza Sindacale prevede che:
– è necessario ed urgente procedere secondo le direttive di cui alla determinazione n. 2241/62 del 09.02.2010 e alla determinazione n. 21866/920 del 03.12.2013 dell’Assessorato Regionale all’Agricoltura Servizio Produzioni recante “Nuovi focolai d’infestazione di Rhynchophorus ferrugineus (punteruolo rosso delle palme) in Sardegna. Misure fitosanitarie urgenti per il contenimento e l’eradicazione del fitofago” provvedendo nell’immediato alla distruzione degli individui di palme infette individuate dai tecnici regionali anche su segnalazione del singolo privato, a cura dei proprietari o conduttori a qualunque titolo, onde limitare il più possibile le fonti di diffusione dell’insetto;
– occorre prevedere l’intervento sostitutivo dell’Amministrazione comunale nel caso in cui i privati non possano adempiere per oggettive e certificate difficoltà di carattere economico;
– per procedere alla suddetta distruzione in maniera il più tempestiva possibile, in linea con la direttiva regionale di cui sopra, si rende necessario abbattere e distruggere gli individui di palme infette col sistema della cippatura/triturazione, bruciatura o interramento;
considerato infine che con la stessa Ordinanza Sindacale viene disposto che:
– al personale del Comando di Polizia Municipale è demandata la vigilanza sull’esatta osservanza di quanto ordinato con lo stesso atto Sindacale;
– il Dirigente del Settore Servizi alla Cittadinanza è incaricato di accertare e certificare i casi di oggettiva impossibilità di adempiere alle disposizioni della presente ordinanza da parte dei soggetti privati che versano in situazioni di disagio economico;
– il Dirigente del Settore Sviluppo del Territorio è incaricato:
• di avviare una apposita campagna informativa e di sensibilizzazione rivolta a tutti i cittadini per la divulgazione delle prescrizioni contenute nel Piano di Azione Regionale e per la raccolta dei dati relativi all’individuazione degli esemplari di palma del genere Phoenix presenti sull’intero territorio comunale oltre a porre in essere ogni altra azione utile di supporto per tramite degli Uffici competenti;
• di attivare una campagna di trattamenti fitosanitari preventivi, sulla base delle indicazioni del Piano Comunale, sugli esemplari di palma del genere Phoenix di proprietà pubblica oltre che su quelle private nell’area di un chilometro di raggio dal focolaio attivo;
• di porre in essere ogni intervento necessario per il corretto adempimento alla presente ordinanza in sostituzione dei soggetti privati che versano in situazioni di disagio economico come certificato dal Dirigente del Settore Servizi alla Cittadinanza;
per quanto premesso
interpella il Sindaco e la Giunta
per conoscere
– l’esatta situazione attuale riguardante la diffusione del punteruolo rosso nel patrimonio palmicolo oristanese e quali azioni di contrasto vengono attuate da parte dell’Amministrazione;
– con quali effetti il Comando di Polizia Municipale sta effettuando in Città i previsti controlli sull’esatta osservanza delle prescrizioni obbligatorie relative all’attuazione delle misure preventive, di risanamento e infine di abbattimento e distruzione delle palme morte o irrimediabilmente compromesse, oltre alle procedure di trasporto, accumulo e compostaggio del materiale di risulta derivante dalle operazioni di abbattimento di palme infestate da punteruolo rosso;
– come si intende proseguire la necessaria campagna informativa e di sensibilizzazione rivolta a tutti i cittadini per la divulgazione delle prescrizioni contenute nel Piano di Azione Regionale e per la raccolta dei dati relativi all’individuazione degli esemplari di palma infestati presenti nel territorio comunale.

Francesco Federico

ultima modifica: 2017-12-07T12:23:29+01:00da frafederico
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento