Reintroduzione del servizio di Bike Sharing. Proposta di Emendamento al Bilancio di Previsione 2020/2022 della Città di Oristano

imagePer il Bilancio di previsione 2020/2022 della Città di Oristano abbiamo voluto, assieme ai colleghi Efisio Sanna e Maria Obinu, presentare all’attenzione della Giunta Lutzu dei suggerimenti per il futuro di Oristano che riguardano la Cultura, l’Ambiente, la Mobilità, il Settore Turistico.

Il terzo emendamento propone alla Giunta Lutzu la reintroduzione ad Oristano del servizio di Bike Sharing.

Già presente in Città nei primi anni duemila, ma poi inspiegabilmente abbandonato dall’amministrazione comunale di allora, il Bike Sharing è un importantissimo strumento di mobilità sostenibile che, come previsto anche dal PUM, deve essere prontamente riproposto ad Oristano che, come tante volte detto, presenta le caratteristiche ideali affinché si possa diffondere un sano uso della bicicletta.

Il testo dell’emendamento protocollato il 03/03/2020:
EMENDAMENTO N. 3: SERVIZIO BIKE SHARING
Presentatori: Francesco Federico, Efisio Sanna, Maria Obinu
TESTO EMENDAMENTO:
La descrizione dell’obiettivo della scheda della Missione – Programma 1005: Trasporti e diritto alla mobilità – Viabilità e infrastrutture stradali – Indirizzo Strategico: ORISTANO – CITTA’ SOSTENIBILE – Obiettivo Strategico: VIABILITA’ E TRASPORTI – Obiettivo Operativo: ATTUARE INTERVENTI ATTI A GARANTIRE IL DIRITTO AD UNA MOBILITA’ SOSTENIBILE del DOCUMENTO UNICO DI PROGRAMMAZIONE 2020 – 2021 – 2022 (pagg. 92 e 93 del DUP messo a disposizione dei Consiglieri), che nella proposta della Giunta Municipale presenta la seguente stesura:
Di importanza primaria l’obiettivo legato alla nuova pianificazione trasportistica, in attuazione del PUM e delle politiche che derivano dalla realizzazione del nuovo centro intermodale, della circonvallazione ovest da completarsi verso nord e verso sud, dei sottopassi ferroviari, della nuova pista ciclabile est/ovest. Il tutto da pianificarsi in collaborazione con la RAS, la Provincia, l’ARST, Ferrovie dello Stato, i comuni dell’area vasta, con i quali è indispensabile avviare il processo di unificazione del trasporto urbano, da estendere almeno a Santa Giusta e Cabras. L’obiettivo riguarderà in primo luogo la conclusione di progetti di razionalizzazione della mobilità già avviati, fra cui spicca la realizzazione del Centro intermodale destinato a raccordare le varie forme di mobilità ovvero la mobilità su rotaia, su gomma, il trasporto pubblico locale, la mobilità ciclopedonale. I lavori sono stati avviati nel mese di aprile 2019. Gli interventi atti a miglioramento della viabilità sono contenuti nel Piano urbano della mobilità già approvato con deliberazione del C.C. n. 108 del 21/12/2018, per cui si dovrà dare attuazione agli interventi esecutivi conseguenti. In particolare, il Programma delle OOPP prevede un importante intervento di € 490.000 per la realizzazione del collegamento ciclopedonale, principalmente in sede riservata, che collega la piazza del Foro Boario con la pista ciclabile di Viale Repubblica e quindi con il mare, il tutto grazie ad un cofinanziamento della RAS Assessorato del LLPP. Nel frattempo si interverrà comunque sia nell’ambito della rete di trasporto pubblico tra la citta`, le frazioni e le borgate in collaborazione con l’Arst e nell’attuazione di interventi di salvaguardia della mobilità cosiddetta debole, pedoni e ciclisti, anche attraverso l’implementazione di sistemi di illuminazione dedicati e dissuasori di velocità.

Viene così integrata:
Di importanza primaria l’obiettivo legato alla nuova pianificazione trasportistica, in attuazione del PUM e delle politiche che derivano dalla realizzazione del nuovo centro intermodale, della circonvallazione ovest da completarsi verso nord e verso sud, dei sottopassi ferroviari, della nuova pista ciclabile est/ovest. Il tutto da pianificarsi in collaborazione con la RAS, la Provincia, l’ARST, Ferrovie dello Stato, i comuni dell’area vasta, con i quali è indispensabile avviare il processo di unificazione del trasporto urbano, da estendere almeno a Santa Giusta e Cabras. L’obiettivo riguarderà in primo luogo la conclusione di progetti di razionalizzazione della mobilità già avviati, fra cui spicca la realizzazione del Centro intermodale destinato a raccordare le varie forme di mobilità ovvero la mobilità su rotaia, su gomma, il trasporto pubblico locale, la mobilità ciclopedonale. I lavori sono stati avviati nel mese di aprile 2019. Gli interventi atti a miglioramento della viabilità sono contenuti nel Piano urbano della mobilità già approvato con deliberazione del C.C. n. 108 del 21/12/2018, per cui si dovrà dare attuazione agli interventi esecutivi conseguenti. In particolare, il Programma delle OOPP prevede un importante intervento di € 490.000 per la realizzazione del collegamento ciclopedonale, principalmente in sede riservata, che collega la piazza del Foro Boario con la pista ciclabile di Viale Repubblica e quindi con il mare, il tutto grazie ad un cofinanziamento della RAS Assessorato del LLPP. Nel frattempo si interverrà comunque sia nell’ambito della rete di trasporto pubblico tra la citta`, le frazioni e le borgate in collaborazione con l’Arst e nell’attuazione di interventi di salvaguardia della mobilità cosiddetta debole, pedoni e ciclisti, anche attraverso l’implementazione di sistemi di illuminazione dedicati e dissuasori di velocità. Si provvederà alla distribuzione di rastrelliere per bici e alla realizzazione del nuovo servizio di bike sharing.

Reintroduzione del servizio di Bike Sharing. Proposta di Emendamento al Bilancio di Previsione 2020/2022 della Città di Oristanoultima modifica: 2020-03-04T22:55:55+01:00da frafederico
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento