I duecentomila euro derivanti dalla cessione delle Marine Oristanesi non sono stati incassati in tesoreria dal Comune di Oristano

porticciolo-torre-grandeLo scorso dicembre, durante la discussione in Consiglio Comunale sulla razionalizzazione annuale delle società partecipate dal Comune di Oristano, assieme ai colleghi Efisio Sanna e Maria Obinu, chiedemmo di essere messi a conoscenza degli estremi completi riguardo l’incasso presso la Tesoreria dell’Ente dei 200.000 euro derivante dalla cessione delle Marine Oristanesi (società che gestisce il porto turistico di Torregrande), considerato che a diversi mesi dalla conclusione dell’asta non era ancora confermato il regolare passaggio delle quote alla parte acquirente.

È giusto evidenziare e stigmatizzare il fatto che alla richiesta avanzata in Consiglio Comunale non ha fatto seguito alcun riscontro.

Ci siamo visti costretti pertanto a rinnovare l’istanza a distanza di un mese tramite PEC indirizzata al Segretario Generale al Presidente del Consiglio Comunale.

La risposta finalmente fornitaci dopo qualche giorno dagli uffici competenti ci ha lasciato perplessi: la vendita delle Marine Oristanesi era stata pagata con assegni circolari non ancora incassati dal Comune.

Riteniamo che la Giunta Lutzu sia stata poco corretta nei confronti di tutto il Consiglio Comunale, e di conseguenza con tutta la Città, a omettere di evidenziare il mancato incasso nella tesoreria del Comune durante l’illustrazione della delibera di variazione al bilancio di previsipone del 26.11.2019 dove è stato chiesto ai Consiglieri di approvare l’impegno di spesa di quelle somme.

Una procedura quantomeno “insolita” nel pregresso del Comune di Oristano.

Ovviamente tutto ciò ci preoccupa, perché l’intera vicenda legata alla cessione delle Marine Oristanesi, fin dal primo bando del 2018, continua ad apparire ancora più confusa e dagli esiti incerti (come purtroppo altre vicende di questo mandato amministrativo quali i lavori riguardanti il Mercato Civico e la gestione del nuovo Palazzetto dello Sport).

Noi ci auguriamo di cuore che il Comune di Oristano non perda questa importante somma. Sarebbe un grave danno erariale per l’Ente e per la Città. Per noi inaccettabile.

In quel malaugurato caso saremo ovviamente pronti a chiedere conto all’Amministrazione di tutte le eventuali responsabilità.

I duecentomila euro derivanti dalla cessione delle Marine Oristanesi non sono stati incassati in tesoreria dal Comune di Oristanoultima modifica: 2020-01-26T12:11:44+01:00da frafederico
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento